Champions League 2018, cosa abbiamo capito dopo la prima giornata

pallone champions leagueLa prima giornata di Champions League 2018 è già alle spalle e, in buona evidenza, non sono certamente mancati gli spiragli di divertimento. Ma quali considerazioni possiamo trarre da quanto avvenuto?

In primo luogo, le variazioni delle quote su bookmaker qualificati come Betwinner sono state minime per quanto concerne le probabilità di passaggio del turno. Segno che, in fondo, la maggior parte dei match si sono conclusi come da previsione, e che anche quelle partite che hanno avuto un esito differente hanno comunque il beneficio dell’inventario, in attesa delle prossime gare.

Soffermandoci solo sulle italiane, la migliore emozione è arrivata probabilmente dall’Inter, che nei pochi minuti finali è riuscita a ribaltare l’incontro con il Tottenham posizionandosi nel miglior modo nel proprio gruppo. Il Barcellona sembra comunque favorito per la vittoria finale del girone B, ma l’Inter ha ora qualche probabilità in più di arrivare seconda contro un PSV Eindhoven candidato all’ultimo posto, e un Tottenham che ora dovrà evitare di sbagliare i prossimi passi.

Se l’Inter è la migliore soddisfazione, la peggiore sorpresa è quella del Napoli, che non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 sul campo della Stella Rossa. Il Liverpool ha battuto il Paris Saint Germain e sembra essere la favorita per la vittoria del girone, mentre i partenopei dovranno vedersela probabilmente con i transalpini, fermo restando che la Stella Rossa potrebbe giocare il ruolo di ago della bilancia.

Nel gruppo G, dura lezione del Real Madrid ai danni di una Roma che non sta certamente attraversando il miglior momento della sua recente storia. Il gruppo sembra ancora ampiamente recuperabile (d’altronde CSKA Mosca e Viktoria Plzen sono a portata di mano, essendo a un solo punto di distanza), ma i giallorossi farebbero bene a invertire la tendenza già dal prossimo turno.

Infine, arriviamo alla Juventus. L’espulsione di Ronaldo poteva complicare una trasferta non irresistibile, ma i rigori di Pjanic hanno abbattuto il Valencia restituendo 3 punti previsti ai bianconeri. Il girone dovrebbe vedere Juventus e Manchester United passare facilmente il gruppo, anche se il primo posto verrà giocato probabilmente nel doppio scontro diretto.

Insomma, a ben vedere le probabilità che le italiane passino il turno di girone sono rimaste più o meno le stesse. L’Inter ha guadagnato qualche favore, ma lo ha fatto recuperando un match in extremis: il Tottenham renderà vita ancor più difficile nel match di ritorno. La Juventus non dovrebbe avere grandi problemi nell’arginare possibili ritorni di Valencia o Young Boys, giocandosi il primo posto del gruppo con i reds.

Il Napoli dovrà stare attenta a evitare altri passi falsi e, probabilmente, è quella a maggior rischio di eliminazione dalla Champions. La Roma, nonostante la brutta partenza, ha comunque dalla sua il vantaggio di disporre di un girone piuttosto agevole. La criticità maggiore è ora rappresentata dalla trasferta in terra moscovita: se i giallorossi riusciranno a non perdere punti, potranno gestire i propri impegni casalinghi e basare su questi la qualificazione alle spalle del Real Madrid.