MotoGP: quote e pronostici del GP di Germania

motogp

La MotoGP non dà tregua e dopo la bellissima gara di Assen con il trionfo di Valentino Rossi, il circus del Motomondiale si sposta in Germania presso il circuito del Sachsenring

Si tratta di una delle piste più veloci del campionato mondiale, un tracciato che vede dunque partire favorite le Honda, vincenti nei sette precedenti dal 2010 ad oggi. È normale dunque, che per i bookmakers come Betrally siano favoriti i centauri della Honda, con Marc Marquez avanti a tutti: la vittoria dello spagnolo paga 2.40 volte la posta. In Olanda, il campione del mondo in carica ha recuperato 16 punti a Vinales portandosi a -11 dal leader della classifica mondiale, Andrea Dovizioso.

Sulla griglia di partenza dei bookmaker, al secondo posto troviamo proprio Vinales, compagno di team di Valentino Rossi la cui vittoria paga 4.90. Si tratta della quota più alta in assoluto per lo spagnolo dall’inizio della stagione: dopo un avvio scoppiettante, il pilota della Yamaha è andato leggermente in calo e nell’ultimo GP ha pagato una rovinosa caduta. A quota 5.00 troviamo la vittoria del leader del ranking Dovizioso, con alle spalle il ‘Dottor’ Rossi a 6.25. Il centauro di Tavullia vanta quattro affermazioni sul circuito tedesco, ma non riesce a trionfare dal lontano 2009. Insomma, considerato che la sua moto non è propriamente favorevole al tracciato, anche un piazzamento potrebbe andare bene per lui, considerati i precedenti di Montmelò e Jerez de la Frontera.

A quota 7.25 è pagata invece la vittoria dell’altra Honda, quella di Dani Pedrosa, che al Sachsenring ha vinto tre volte di fila dal 2010 al 2012. Anche in questa stagione, però, lo spagnolo sta pagando i suoi alti e bassi, ma sulle piste favorevoli difficilmente sbaglia. Ampi distacchi secondo i bookmakers per gli altri competitors in gara, con Danilo Petrucci dato a 14.50, seguito da Cal Crutchlow e Johann Zarco a 18, Scott Redding a 33 e via via tutto il carrozzone con Jorge Lorenzo addirittura a quota 59.

Il nostro pronostico pende dunque dalla parte delle Honda di Marquez, favorito in assoluto, e Pedrosa subito dietro. Da verificare le condizioni soprattutto psicologiche di Vinales, dopo la caduta di Assen, e la tenuta di Rossi dopo il trionfo olandese. Ci si aspetterebbe un exploit delle Ducati, con Dovizioso che ha già avvisato tutti alla vigilia: il fatto di trovarsi in vetta alla classifica iridata, non cambierà il suo stile di guida e il modo in cui approccerà le prossime gare.