Varianti del Poker

Il poker online è forse uno dei giochi di carte più amati in assoluto dai giocatori di tutto il mondo. Come si gioca a poker ormai è risaputo da tutti, anche perchè le regole sono le stesse in tutto il mondo; ma quello che può cambiare è legato solo alle varianti del poker stesso. Oltre al famosissimo Texas Hold’em, è possibile giocare in tutti i casino online e di terra; anche a Omaha Hi-Lo, oppure a Caribbean Stud Poker.

Si tratta di tutte varianti del gioco del poker, amatissime dai giocatori perchè racchiudono delle particolarità che attirano non poco chi decide di sedersi al tavolo da gioco. Per poter giocare non occorre conoscere i segreti del poker, ma basta apprendere le regole di ogni gioco e le sue varianti principali.

Il texas hold’em grazie al boom che ha avuto con l’approdo in televisione, ha avuto una risonanza talmente grande da appassionare un numero altissimo di persone. Le regole sono semplici e veloci da apprendere, visto che si parte dalla base del poker tradizionale. La differenza sostanziale sta solo nel fatto che al tavolo sono seduti otto giocatori, che è la quota minima, e si può arrivare anche a ventidue.

Il banco fornisce due carte coperte ad ogni giocatore e poi ne posiziona cinque al centro del tavolo, che una volta volta, in seguito alle puntate dei giocatori, vengono girate. Ovviamente le carte al centro del tavolo sono comuni a tutti i giocatori che, con le carte che hanno in mano, possono formare il punto. Il punto più alto, ovviamente vince il piatto

Il Caribbean Stud Poker o poker caraibico, come è soprannominato, ha delle dinamiche un pò diverse da quello tradizionale. Il giocatore, prima di iniziare effettua una puntata che prende il nome di ante. A questa puntata, poi, ne possono arrivare delle altre che sono dette secondarie, ma che non sono assolutamente obbligatorie. Effettuato questo passaggio, il banco serve cinque carte coperte e a se ne da altrettante con una scoperta.

Dopo che il giocatore ha visto le sue carte decide cosa fare: se aumentare l’ante o se ritirarsi. Se passa la mano, ovviamente perde tutto, quindi anche la puntata ante ed eventuali secondarie; se invece decide di continuare deve rilanciare e quindi inserire nel piatto il doppio dell’ante. Fatto questo il banco scopre le carte e per poter iniziare a giocare dovrà avere per forza almeno un asso e un re. Se il banco non presenta la puntata minima, allora il giocatore vince la puntata ante, e gli viene restituito il rilancio. Se il banco ha il punto per giocare, allora si procede e nel caso il banco chiuda un punto superiore a quello del giocatore, questi perde tutto; se invece a vincere è il giocatore, allora porta a casa puntata e rilancio.

Per giocare a tutte queste varianti di questo gioco, non occorrono segreti del poker, ma solo riuscire a comprendere bene quali sono le differenze dal gioco del poker tradizionale. Una volta capito questo, si potrà tranquillamente decidere a quel gioco che è una variante del poker voler tentare la sorte e vincere un pò di soldi veri.